Italiani all’estero, presto un Consolato onorario a Losanna “per essere più vicini ai nostri connazionali”

Parla il Console Generale d’Italia a Ginevra, Antonino La Piana: “In questo modo potremo offrire un’assistenza più capillare”

Antonino La Piana

Antonino La Piana, Console Generale d’Italia a Ginevra, intervistato dalla Saig (Società delle Associazioni Italiane di Ginevra), parlando di rete consolare ha detto: “Il numero delle persone che si rivolge ai nostri Uffici a vario titolo è difficilmente quantificabile, mentre il personale un tempo operante nella circoscrizione, nelle tre sedi di Losanna, Sion e Ginevra, si è complessivamente ridotto dopo l’accorpamento dei due primi Uffici al Consolato Generale di Ginevra. La domanda di servizi è quindi aumentata in modo esponenziale e, per tale motivo, è stata presa una serie di misure tra le quali quella di inviare da Roma un Console aggiunto e quella di avviare l’iter per l’istituzione di un Consolato onorario a Losanna”.

“Il Console aggiunto Roberta Massari ha preso servizio da oltre sei mesi, mentre la nomina del Console onorario è in corso di perfezionamento e dovrebbe servire in particolare a sostenere la domanda di assistenza da parte dei connazionali presenti nel Vaud e soprattutto nel Vallese, cantone più lontano da Ginevra. Questo – ha spiegato il Console La Piana – per fornire un’assistenza più capillare e fare in modo che, almeno per alcuni servizi consolari tra i quali legalizzazioni, iscrizioni AIRE, richieste di documenti, pratiche di assistenza ed altro ancora, i nostri connazionali non debbano necessariamente venire a Ginevra”.