Italiani all’estero, l’Emilia Romagna nel mondo ‘si racconta’ al Venezuela

L’Emilia Romagna nel mondo "si racconta" al Venezuela. L’occasione e’ una mostra che si tiene dal 15 al 31 ottobre presso la Casa d’Italia di Maracay. L’evento e’ organizzato dalla Consulta della Regione Emilia-Romagna nel mondo e l’Associazione degli Emiliani-Romagnoli in Venezuela, in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura (Iic) di Caracas.

L’obiettivo dell’esposizione, che fa parte delle iniziative per l’Anno dell’Italia in America Latina, e’ creare un percorso di conoscenza della storia della regione, dei suoi piu’ eminenti protagonisti, di coloro che hanno portato nel mondo i talenti e la creativita’ di questa terra, illustrato dalle splendide tavole realizzate dal maestro Sergio Tisselli. La mostra trae origine dalla collana "Immagini e parole dall’Emilia-Romagna" costituita da tre pubblicazioni, intitolate "Nove passi nella storia – L’Emilia-Romagna si racconta", "Il mondo in un paese – Luoghi e personaggi dell’Emilia-Romagna" e "In cerca dell’altrove – Storie di emiliano-romagnoli nel mondo", pubblicate negli scorsi anni.

Peraltro quella a Caracas e’ solo una tappa della mostra, che nei mesi scorsi e’ stata esposta a Santa Fe’ in Argentina e in Cile. Prossimamente, infatti, sbarchera’ in Brasile, Australia e Stati Uniti. Il progetto "Anno dell’Italia in America Latina" e’ un’iniziativa promossa dalla Farnesina con la collaborazione dei ministeri dei Beni culturali e del Turismo, dello Sviluppo Economico, dell’Istituto nazionale per il commercio estero (Ice), della Conferenza dei Rettori delle Universita’ Italiane e con il contributo di molte imprese . Nel corso di questi dodici mesi circa 200 eventi valorizzeranno l’Italia contemporanea nelle sue componenti culturali, economiche, scientifiche e tecnologiche. Un ambizioso e complesso progetto che ha come obiettivo prioritario la valorizzazione dell’identita’ e dei talenti del nostro paese in America Latina.