Italiani all’estero, la NIAF a Firenze

Appuntamento a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della giunta regionale toscana. Ad incontrare i membri del Niaf, dalle 9 alle 11, sarà il presidente della Toscana Eugenio Giani

Basilica di Santa Croce, Firenze

Una delegazione della National Italia America Foundation, NIAF, organizzazione senza scopo di lucro ed affiliazioni politiche con sede a Washington, nata nel 1975 e che rappresenta più di 20 milioni di cittadini italoamericani che vivono negli Stati Uniti, verrà ospitate venerdì 17 giugno a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della giunta regionale toscana, in piazza del Duomo 10 a Firenze.

Ad incontrare i membri del Niaf, dalle 9 alle 11, sarà il presidente della Toscana Eugenio Giani.

Al centro dell’incontro una serie di iniziative da organizzare nel corso dell’anno. Sono 197 mila i toscani nel mondo (secondo il rapporto Migrantes 2021) iscritti alla speciale anagrafe dei residenti all’estero, pari al 5,4 per cento della popolazione di tutta la regione. Gli italiani nel loro complesso superano i 5 milioni e 562 mila persone (il 9,5 per cento di tutti i residenti). Dodici anni fa i toscani nel mondo erano 77 mila in meno, dunque sono abbondamente cresciuti. La maggior parte vive in Europa (95 mila) e in centro e sud America (oltre 67 mila): Brasile e Argentina, seguite dal Regno Unito, sono le tre nazioni sul podio. Ma forte è la presenza di toscani nel mondo anche in America del Nord (quasi 16 mila): ancora di più considerando gli oriundi, ovvero i figli, i nipoti e pronipoti di corregionali a suo tempo emigrati e che oggi non sono più iscritti all’Aire.

Nel 2010 erano poco più di ottomila i toscani all’estero negli Stati Uniti iscritte all’Anagrafe dei residenti all’estero: all’inizio del 2021 (fonte ancora Migrantes) hanno superato i 13 mila.