IMMIGRAZIONE | Porti chiusi, la maggioranza degli italiani è d’accordo

Nel rapporto si stima al 1 gennaio 2019 una presenza in Italia di 6 milioni e 222mila stranieri su una popolazione di 60 milioni e 360mila residenti

Secondo quanto emerge dal 25esimo rapporto della Fondazione Ismu sull’immigrazione presentato oggi a Milano, la maggioranza degli italiani nel 2019 è favorevole alla chiusura dei porti. Un orientamento differente rispetto al 2018.

Si riducono inoltre i permessi di soggiorno per motivi umanitari mentre aumentano quelli per motivo di studio, lavoro o ricongiungimento familiare.

Nel rapporto si stima al 1 gennaio 2019 una presenza in Italia di 6 milioni e 222mila stranieri su una popolazione di 60 milioni e 360mila residenti (oltre uno straniero ogni 10 abitanti).

Rispetto alla stessa data del 2018, l’incremento degli stranieri presenti e’ stato dell’1,9 per cento (mentre tra il 2017 e il 2018 la variazione era stata del 2,5 per cento), dovuto in gran parte alla crescita della componente irregolare (+5,4 per cento), pari a 562mila unita’, che pero’ appare ridimensionata rispetto al 2017 (+8,6 per cento) e al 2016 (+12,9 per cento).

Alla riduzione degli sbarchi non e’ seguita una proporzionale contrazione delle richieste di asilo: la percentuale dei dinieghi e’ passata dal 30 per cento delle decisioni di prima istanza del 2013 all’80 per cento nei primi sette mesi del 2019.