GENOVA | Dopo il ponte, si faccia la Gronda

Un'opera importante per un porto importante come quello di Genova non si è ancora fatta e la viabilità nella città ligure continua ad avere criticità.

Genova, Liguria

Il nuovo ponte “Genova-San Giorgio” è stato fatto ed oggi è funzionante. Questa è una buona notizia, anche se il nuovo ponte è stato fatto dopo la tragedia del vecchio viadotto “Morandi”. Dobbiamo ricordare che in quella tragedia sono morte 43 persone. Ora, si è fatto il ponte ma ciò non basta.

Si debbono fare anche altre opere importanti, come la Gronda di Genova. Se ci fosse stata la Gronda, Genova non avrebbe avuto problemi di viabilità neppure dopo il crollo del vecchio viadotto “Morandi”. Purtroppo, non si riesce a fare la Gronda per colpa di una questione burocratica. Infatti, mancano delle firme da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Così, un’opera importante per un porto importante come quello di Genova non si è ancora fatta e la viabilità nella città ligure continua ad avere criticità. Il nostro Paese non può permettersi ritardi nella realizzazione di quest’opera. Il porto di Genova deve avere delle infrastrutture efficienti che lo possano collegare al resto d’Italia. Oggi, manca tutto ciò e gli effetti si vedono.

Molte navi con le merci si fermano ad altri porti europei, con un danno alla nostra economia e alla nostra immagine.