Fassino riceve delegazione San Marino: sì al dialogo tra i rispettivi Parlamenti

L'incontro si e' svolto nel contesto di un'iniziativa da parte sanmarinese di rilancio delle relazioni di amicizia con l'Italia dopo la fase piu' acuta dell'epidemia da Covid19

Il Presidente della commissione Affari Esteri e comunitari della Camera dei deputati, Piero Fassino, ha incontrato oggi i Capitani Reggenti della Repubblica San Marino, Alessandro Mancini e Grazia Zafferani, e il Presidente della Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri, Emigrazione ed Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, Informazione, della Repubblica di San Marino, Paolo Rondelli. E’ quanto si legge in una nota.

L’incontro si e’ svolto nel contesto di un’iniziativa da parte sanmarinese di rilancio delle relazioni di amicizia con l’Italia dopo la fase piu’ acuta dell’epidemia da Covid19, anche sulla base del dato che vede oggi San Marino attestarsi come Covid-free.

Il colloquio si e’ incentrato, oltre che sulle ottime relazioni bilaterali, sui negoziati in corso tra San Marino e l’Unione europea per la sigla di un accordo di associazione, rispetto al quale la Repubblica del Titano vanta una posizione piu’ avanzata rispetto ad Andorra e Monaco anche in forza di un sostegno assai coeso da parte dell’opinione pubblica.

Ulteriori temi trattati hanno riguardato la rafforzata cooperazione in campo sanitario nel contrasto alla pandemia e gli sforzi in atto per la sigla di un memorandum of understanding tra Banca centrale di San Marino e Banca d’Italia.

Il presidente Fassino, in occasione di quello che e’ stato il suo primo incontro svolto a livello internazionale dopo la recente elezione a presidente della commissione Esteri, ha dichiarato “e’ tempo che i consolidati e profondi rapporti tra San Marino e l’Italia si esplichino anche nel campo delle relazioni tra i due Parlamenti”, accogliendo la proposta avanzata dalla delegazione sammarinese per un incontro congiunto delle Commissioni esteri dei due Paesi da tenere in autunno.