Export made in Italy, verso il valore record di 50 miliardi di euro

Un risultato ottenuto nonostante le difficoltà degli scambi commerciali e il lockdown in tutti i continenti della ristorazione che ha pesantemente colpito la cucina italiana

Sempre più apprezzata l’enogastronomia italiana nel mondo. L’export dell’alimentare Made in Italy fa registrare un balzo del 13% nel 2021 verso il valore record di 50 miliardi di euro.

A diffondere questi dati in occasione del G20 di Firenze è Coldiretti, che ha rielaborato i dati Istat relativi al commercio estero nei primi sette mesi del 2021.

Un risultato ottenuto – sottolinea la Coldiretti dalle pagine de la Libertà nell’edizione del weekend – nonostante le difficoltà degli scambi commerciali e il lockdown in tutti i continenti della ristorazione che ha pesantemente colpito la cucina italiana, ma anche favorito il ritorno in tutti continenti alla preparazione casalinga dei pasti con il boom delle ricette Made in Italy.

L’emergenza sanitaria Covid – precisa la Coldiretti – ha provocato una svolta salutista nei consumatori a livello globale che hanno privilegiato la scelta nel carrello di prodotti alleati del benessere, come quelli tipici della dieta mediterranea. E sempre secondo Coldiretti, si attende nei prossimi mesi un ulteriore impatto positivo sulle vendite all’estero. Tra i principali clienti del Made in Italy a tavola ci sono gli Stati Uniti.