ESTATE 2020 | Contro il caldo tanta frutta e verdura made in Italy

"E' importante – spiega Coldiretti in una nota - consumare frutta e verdura ancora di piu' in questo periodo di pandemia, in cui emerge con maggiore consapevolezza il valore strategico della filiera del cibo”

Un’analisi della Coldiretti sui dati Istat relativi all’inflazione a luglio, registra una spinta al rialzo dei prezzi dell’1,4% per gli alimentari rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre l’andamento generale su base annua vede il Paese in deflazione (-0,4%), con una situazione che non si verificava dal giugno 2016.

Coldiretti da mesi e’ impegnata nella campagna #MangiaItaliano, che e’ volta a favorire il consumo del cibo e dei prodotti Made in Italy sia nei ristoranti che nei mercati e negli agriturismi. Una mobilitazione che coinvolge numerosi volti noti della televisione, del cinema, dello spettacolo, della musica, ma anche del giornalismo, della ricerca e della cultura.

“E’ importante – spiega Coldiretti in una nota – consumare frutta e verdura ancora di piu’ in questo periodo di pandemia, in cui emerge con maggiore consapevolezza, il valore strategico della filiera del cibo e la necessita’ di ricevere delle garanzie in termini di qualita’ e sicurezza. Continuiamo a combattere le speculazioni al ribasso nei campi. Balzano i prezzi al consumo della frutta fresca, in controtendenza, facendo segnare un aumento dell’8%, mentre crollano quelli pagati agli agricoltori con quotazioni che non coprono neppure i costi di produzione”.