Esposito (Noi italiani nel mondo), “delusi dal comportamento di una certa parte del centrodestra”

“Le divisioni tra tutti i partiti sono evidenti, non c’è una visione politica che possa garantire gli italiani nel mondo. Noi Italiani nel mondo andremo avanti per la nostra strada”

“Abbiamo creduto in un progetto comune, abbiamo sempre chiesto l’unità del centro destra perché sappiamo che solo se uniti si può portare una voce in più in parlamento. Non siamo amareggiati, siamo piuttosto delusi del comportamento di una certa parte del centro destra. Con “Noi italiani nel mondo” ci siamo messi a disposizione per un progetto serio, che a quanto pare è terminato già prima di iniziare a produrre. Se questo è l’antipasto, non oso immaginare cosa succederà se il centrodestra vincerà le elezioni”. Lo dichiara in una nota Emanuele Esposito, fondatore di Noi Italiani nel mondo.

“Le divisioni tra tutti i partiti sono evidenti, non c’è una visione politica che possa garantire gli italiani nel mondo. Noi Italiani nel mondo andremo avanti per la nostra strada, in queste elezioni non prenderemo nessuna posizione se non quella di invitare i nostri connazionali a votare perché prima di essere un diritto civile il voto è un dovere morale. Dobbiamo averne consapevolezza”.

“Come gruppo – conclude Esposito – già da oggi inizieremo un nuovo percorso, mai più con chi non ci ha ascoltato. il centrodestra ha perso un’occasione che non si ripeterà. Andremo avanti più determinati di prima: ringraziamo tutte le persone che ci sono state vicine e a quelli che hanno fatto ostruzionismo per i loro interessi personali diciamo che il tempo è galantuomo. Noi è nato dalla delusione nei confronti dei partiti romani, e oggi ne abbiamo la prova. Noi non abbiamo mai tradito gli italiani nel mondo, li abbiamo sempre difesi, non ci siamo venduti”.