COVID | Pregliasco: “Terza dose? Si valuterà un richiamo generalizzato”

“La protezione del vaccino va a calare dopo 6 mesi, si è deciso di potenziarla subito per i soggetti più fragili. A seconda della situazione di questo inverno si deciderà se fare un richiamo generalizzato”

Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario IRCCS Galeazzi di Milano, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “E la chiamano estate” condotta da Roberta Feliziani su Cusano Italia Tv (ch. 264 dtt).

Sulla terza dose. “Questo vaccino non ci dà la protezione sul lungo periodo, è una cosa che sapevamo anche per quanto riguarda gli altri coronavirus – ha affermato Pregliasco -. Ad oggi gli studi ci dicono che dopo 6 mesi inizia ad esserci una perdita del 10% della capacità protettiva. A 9 mesi c’è un ulteriore calo. Il discorso è andare a valutare se possiamo accontentarci della protezione residua o rialzarla attraverso dei booster che hanno dimostrato di aumentare la protezione”.

“In questo momento, con la variante delta ampiamente presente, si è deciso di rinforzare i soggetti più fragili. Vedremo come andrà questo inverno, a seconda della situazione verrà riproposto un richiamo generalizzato oppure ci si accontenterà di fare un richiamo solo per i soggetti più a rischio. Confido che ci possa essere, se sarà necessario, un aggiornamento della composizione dei vaccini in base alle varianti come accade ogni anno per l’influenza”.