COVID | Di Maio: “Se servirà l’obbligo vaccinale si farà”

E dopo il voto sul Green pass alla Camera, che ha visto la Lega votare un emendamento di Fratelli d'Italia, Di Maio ha commentato: ''Dobbiamo essere preoccupati per la stabilità del governo Draghi''

“Se la comunità scientifica ci dirà che il green pass non basta, servirà l’obbligo vaccinale”. Lo ha detto Luigi Di Maio, ministro degli Esteri ed ex capo politico del Movimento 5 Stelle, ospite a In onda su La7. “Tra i no vax qualcuno sta sperando di mettere l’obbligo vaccinale per protestare di più”, ha aggiunto il titolare della Farnesina.

Sul voto sul Green pass alla Camera che ha visto la Lega votare un emendamento di Fratelli d’Italia, Di Maio ha commentato: ”Dobbiamo essere preoccupati per la stabilità del governo Draghi”, perché questa “fibrillazione nel governo impensierisce il percorso”.

L’esecutivo guidato da Draghi, ha ricordato il ministro, è ”nato per completare la campagna vaccinale e spendere i 230 miliardi euro del piano nazionale europeo di ripresa e resilienza”. ”La mia impressione è che la Lega è combattuta tra inseguire la Meloni e Fratelli d’Italia o la linea del governo e il bene del Paese”. “In Consiglio dei ministri c’e’ un lavoro encomiabile, il problema e’ nei partiti”.

Sul M5S: “Grillo e Conte hanno trovato una soluzione motu proprio. Ho seguito quella soluzione, sono due persone che vogliono bene al Movimento e al Paese”.