CORONAVIRUS | Repubblica Dominicana, da Senato ok a stato di emergenza per altri 25 giorni

La misura dovrà ora essere approvata dal Congresso. A chiedere lo scorso martedì un'ulteriore proroga delle misure eccezionali è stato il presidente Danilo Medina

Corre veloce il virus nella Repubblica Dominicana, che attualmente è il Paese dei Caraibi più colpito dalla pandemia, con 11.320 casi di contagio e 422 morti.

Per questo il Senato della RD ha approvato ieri un’estensione dello stato di emergenza per altri 25 giorni, nel tentativo di contenere la diffusione della pandemia di coronavirus. La misura dovrà ora essere approvata dal Congresso.

E’ stato lo stesso presidente della Repubblica, Danilo Medina, a chiedere lo scorso martedì un’ulteriore proroga delle misure eccezionali, ma accompagnate da “un graduale e attento allentamento” per poter iniziare a riattivare l’economia.

Quella sollecitata martedì è la terza proroga che il parlamento deve votare. Lo stato di emergenza di 25 giorni veniva proclamato a marzo, prorogato una prima volta ad aprile e una seconda volta a inizio maggio, sempre per 15 giorni.

Continua nel Paese, intanto, il coprifuoco dalle 17 alle 6 del giorno seguente. Migliaia le persone arrestate per violare la misura, fioccate oltre 18mila multe a livello nazionale per lo stesso motivo.