Conferenza dei giovani italiani nel mondo a Palermo, ecco gli otto delegati per gli emiliano-romagnoli

Hanno tutti tra i 18 e i 35 anni, sono per il 60% italiani all'estero di seconda e terza generazione e per il 40% nuovi emigrati

Gli otto delegati della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo partiranno da Argentina, Cile, Peru’, Germania, Canada e Stati Uniti d’America per prendere parte al Consiglio generale degli italiani all’estero che si terrà in Sicilia, a Palermo, dal 16 al 19 aprile prossimi.

All’evento parteciperà anche il Sottosegretario agli Esteri con delega per gli italiani nel mondo, Sen. Ricardo Merlo.

I partecipanti sono stati selezionati dai Comitati degli italiani all’estero e dalle Consulte regionali per l’emigrazione con l’intento di mobilitare tutte le comunita’ d’italiani all’estero e rafforzare le reti istituzionali di rappresentanza di base. Il programma prevede due giorni di tecniche innovative partecipative, per fare emergere speranze e progetti; un giorno di formazione per approfondire con esperti vari temi (reti di ricercatori italiani nel mondo, lavoro e mobilita’, patrimonio artistico, nuove esperienze).

Eccoli i nomi dei giovani emiliano-romagnoli: “Sono Agostina Gentile, da Buenos Aires (Argentina), Jonas Brambati, da Berlino (Germania), Gianmarco Nagliati Bravi, da Toronto (Canada), Rossella Iubini Flores, da Capitan Pastene (Cile), Pedro Becchi, da Mar del Plata (Argentina), Claudia Maria Sbuttoni, da New York (Usa), Mario Zanatta, da Lima (Peru’) e Gino Andres Ponzini, da Mar del Plata (Argentina).

Hanno tutti tra i 18 e i 35 anni, sono per il 60% italiani all’estero di seconda e terza generazione e per il 40% nuovi emigrati; si uniranno ai 115 ragazzi italiani provenienti da tutto il mondo all’evento che punta a creare una rete di giovani italiani nel mondo.