Centrodestra, De Girolamo: lascio Ncd per non morire renziana

In una intervista al Tempo la deputata Nunzia De Girolamo spiega che lascia Ncd per non "morire renziana": "L’appiattimento su Renzi e l’accordo strutturale con il Pd non fanno parte della mia storia politica. Non baratto i miei valori di centrodestra per un posto al sole". "è stato troppo facile negli anni passati brillare della luce di Berlusconi. E adesso che vogliamo fare? Non certo il Partito della Nazione con Renzi, come vorrebbero alcuni esponenti di Ncd. Peraltro credo che, politicamente, si illudano: il Pd non li accetterà mai”.

De Girolamo aggiunge: "Ncd ha fallito: era nato per costruire una nuova storia di centrodestra, invece sta andando verso il centrosinistra. Come ha detto una volta Cicchitto, almeno cambi nome. Attenzione, però: sul fallimento di Ncd io ci metto la faccia, non faccio scaricabarile, mi prendo le mie responsabilità", "era giusto stare al governo con la Sinistra per realizzare le riforme e anche nostre iniziative ma non possiamo sempre piegarci al volere della Boschi e di Renzi. E’ stato cosi in tanti casi" e "i risultati deludenti delle amministrative confermano che la linea è schizofrenica".

Quindi conclude: "Forza Italia è Berlusconi. Non conosco cerchi magici. Continuerò a fare politica con il cuore, con coraggio e una dose di incoscienza, come ho sempre fatto. E comunque io voglio contribuire alla ricostruzione del centrodestra. Non voglio certo rovinare l’orticello di qualcuno ma qui c’è in gioco qualcosa di molto più importante, visto che il 52 per cento degli italiani non vota più".