BLOCCATI ALL’ESTERO | Farnesina, rimpatriati oltre 83mila italiani con 800 operazioni da 118 Paesi

La Farnesina continua dunque a lavorare incessantemente per garantire il rimpatrio dei cittadini italiani rimasti bloccati all'estero in piena sicurezza

Ai tempi del coronavirus sono oltre 83mila gli italiani che dall’estero sono rientrati in Italia anche grazie all’assistenza della Farnesina. Si tratta di turisti, lavoratori, studenti che a causa dell’emergenza virus e della conseguente sospensione dei voli erano rimasti bloccati oltre confine.

I nostri connazionali sono stati agevolati nel rimpatrio grazie a oltre 800 operazioni – tra voli speciali e trasporti via mare e via terra – da 118 Paesi del mondo.

La Farnesina, con tutte le Ambasciate e i Consolati nel mondo, continua dunque a lavorare incessantemente per garantire il rimpatrio dei cittadini italiani rimasti bloccati all’estero in piena sicurezza.

Soltanto nelle ultime 48 ore sono tornati in Italia 868 connazionali provenienti da Kenya, Repubblica Dominicana, Giamaica e Cuba, rimasti bloccati e fatti rientrare con quattro voli speciali organizzati dalle Ambasciate in coordinamento con l’Unità di Crisi del Ministero.

Ieri sera, inoltre, è atterrato a Monaco l’aereo con a bordo due delle cinque famiglie italiane che si erano recate in Colombia per completare le procedure di adozione internazionale ed erano rimaste bloccate a causa dell’epidemia. Le tre famiglie restanti rientreranno con un volo previsto nei prossimi giorni.