Berlusconi nomina Licia Ronzulli coordinatrice di Forza Italia per la Lombardia. Scoppia la polemica

Ronzulli: "Lavorerò insieme a tutto il gruppo dirigente locale all'insegna dell'inclusione e della condivisione, seguendo la linea politica del presidente Berlusconi”

Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, è stata nominata direttamente da Silvio Berlusconi coordinatrice azzurra per la Lombardia. Ronzulli prende così il posto di Massimiliano Salini, che – dopo il comunicato dell’altro giorno – per ora resta in silenzio, in attesa di un confronto prima con il numero due Antonio Tajani e poi con il Cavaliere in persona.

Ricordiamo che Salini si è detto ”sorpreso e amareggiato” per la decisione di ‘togliergli’ la carica di commissario regionale senza fornire motivazioni precise. Da qui la scelta di rinunciare alla nomina di responsabile per i rapporti con le associazioni imprenditoriali proposta da Silvio Berlusconi.

Insomma, è polemica tra gli azzurri in Lombardia. Ma Ronzulli tira dritto: “Lavorerò insieme a tutto il gruppo dirigente locale all’insegna dell’inclusione e della condivisione, seguendo la linea politica del presidente Berlusconi”, ha detto questa mattina incontrando in Regione Lombardia il gruppo azzurro.

“Bisogna puntare alla massima unità ed è necessario l’impegno di tutti per raggiungere l’obiettivo di far diventare Forza Italia sempre più grande e più forte. Solo così si è vincenti, divisi si perde”, ha sottolineato. E ancora: “Voltiamo una volta per tutte pagina e riempiamo i giornali dei nostri contenuti e delle nostre idee, non di sterili polemiche”.

Durante l’incontro, Berlusconi è intervenuto in collegamento telefonico per un saluto: “Le cosa da fare sono davvero tante… Tutti noi di Fi stiamo lavorando con passione, determinazione. Dobbiamo essere uniti”. Il Cav prova a serrare i ranghi e stoppa le polemiche nate attorno al caso Salini, invocando unità. “Il nostro lavoro, il vostro lavoro in Regione Lombardia, la più importante d’Italia, avrebbe sottolineato l’ex premier, è rispettato e apprezzato da tutti. Dobbiamo essere uniti, continuare ad esserlo in vista dei prossimi appuntamenti e delle elezioni, che sono ormai prossime”.