Addio a Gino Garcea, una vita spesa a unire Calabria Argentina

“Gino Garcea fu per un periodo di tempo anche il Presidente dell'Associazione dei Calabresi di Argentina, decine di migliaia di persone che speravano di trovare in quella terra una vita migliore

Sul Quotidiano della Calabria troviamo un articolo dal titolo “Addio a Gino Garcea, una vita spesa a unire la Calabria e l’ Argentina”.

Nel pezzo, si legge: “Se ne era andato a 18 anni in Argentina, la terra dei sogni e più tardi degli incubi durante il periodo del governo dei militari, che tanti lutti hanno lasciato dietro di loro. Gino Garcea, a molti può non dire nulla, ma molto ha fatto per i calabresi di Argentina, per intere generazioni, per i pochi che hanno avuto fortuna e per tanti che invece hanno sofferto la fame a causa di una crisi economica terribile”.

“Gino Garcea fu per un periodo di tempo anche il Presidente dell’Associazione dei Calabresi di Argentina, decine di migliaia di persone che speravano di trovare in quella terra una vita migliore, e fu anche il presidente del Circolo dei Cinquefrondesi che contava migliaia di iscritti, tanto che negli anni 70 nella zona di Esteban Echeverria, un sobborgo di Buenos Aires, venne comprato un terreno di quasi 20 mila mq per fare di quel luogo la Casa dei Cinquefrondese di Argentina”.