LA PILLOLA VIDEO DEL DIRETTORE | Ricky Filosa: “Mai più un voto all’estero così”

L’appello del direttore agli eletti all’estero: “Per favore, in questa legislatura concentratevi anche su questo, noi italiani nel mondo non vogliamo più votare con questo sistema. Per favore, mai più un voto all’estero così”

Riformiamo il voto degli italiani nel mondo. Mai più un voto all'estero così

LA PILLOLA VIDEO DEL DIRETTORE🇮🇹 Cari amici di ItaliachiamaItalia, parliamo ancora di voto all'estero, ovvero del meccanismo elettorale con cui votiamo noi #italianinelmondo. Un meccanismo che fa acqua da tutte le parti, ormai è chiaro a tutti. Da dodici anni brogli e irregolarità. È ora di dire #BASTA! È ora di riformare la legge che regola il voto estero, se ne occupino Parlamento e Governo a inizio legislatura. Gli eletti all'estero si facciano sentire con forza. Questa è una delle battaglie di #ItaliaChiamaItalia fin da tempi non sospetti, continueremo a dire la nostra: mai più un voto all'estero così. Ricky Filosa Fondatore e direttore editoriale di Italiachiamaitalia.it🇮🇹

Pubblicato da ItaliachiamaItalia su Sabato 17 marzo 2018

“Ormai lo stanno dicendo davvero tutti, questo voto all’estero fa acqua da tutte le parti”. Così Ricky Filosa, fondatore e direttore editoriale di Italiachiamaitalia.it, in un breve video, che al momento conta circa 7mila visualizzazioni, pubblicato sulla pagina Facebook di ItaliaChiamaItalia.

“Diverse forze politiche – ricorda Filosa – hanno già assicurato che a inizio legislatura presenteranno delle proposte per migliorare il voto estero. Tuttavia sappiamo che anche in passato partiti di destra e di sinistra hanno presentato proposte migliorative del voto estero, ma nessun Parlamento, nessun governo ha mai voluto affrontare davvero questo tema”.

“Siccome oltre confine votano più di quattro milioni di italiani, forse – prosegue il giornalista – sarà il caso di mettere in sicurezza una volta per tutte il voto dei nostri connazionali, perché non regge più dire che brogli e irregolarità sono qualcosa di fisiologico”.

LEGGI ANCHE “BROGLI ALL’ESTERO SONO FAKE NEWS? DIRETTORE VIGNALI SI DIMETTA”

“Fisiologico non è – sottolinea Ricky Filosa – quando si parla di migliaia di schede contraffatte, stampate o fotocopiate, o quando si parla di possibili accordi con gli uffici postali incaricati dell’invio dei plichi elettorali”.

In conclusione l’appello agli eletti all’estero: “Per favore, per favore, in questa legislatura concentratevi anche su questo, noi italiani nel mondo non vogliamo più votare con questo sistema. Per favore, mai più un voto all’estero così”.