Zicchieri (Lega): “Dare soldi a Roma adesso significherebbe sprecarli”

“Perché c’è un’amministrazione incapace, basti pensare a cosa è successo con Alemanno. Roma va aiutata, ma non ora”

Francesco Zicchieri, deputato e coordinatore regionale della Lega nel Lazio, sul Dl crescita e lo scontro sul salva-Roma, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “Conte non fa il passacarte, fa il presidente del Consiglio, quindi massimo rispetto. E’ un governo in cui si discute, ma alla fine si trovano soluzioni. Oggi c’è una discussione su temi importanti, come quello del salva-Roma. Vogliamo bene a Roma, vogliamo che venga governata in maniera diversa. C’è un’incapacità della Raggi di governare, Roma è nel pieno caos, fuori controllo. Roma è il fiore all’occhiello dell’Italia, ma in questo momento vive un momento di grossa crisi”.

“Dare un contributo come quello del salva-Roma alla Raggi non mi sembra opportuno. Aiutare un Comune così in difficoltà senza una prospettiva di buon governo non è il massimo. Roma va aiutata, ma va aiutata quando c’è un’amministrazione capace di gestire al meglio l’aiuto che il governo dà. E’ lo stesso sindaco che dice che la città è fuori controllo, questo significa che vive delle difficoltà e non ha la concezione di come possa uscire da questa situazione. Se lei non è più capace di amministrare è inutile che continui a stare lì. Quando fu dato un contributo dal governo all’amministrazione Alemanno così non è stato. Anche lì un’amministrazione, che a mio avviso non è stata delle migliori, non ha utilizzato al meglio il contributo del governo e ha creato ancora più danni. Roma ha bisogno di un bravo sindaco. La Lega è pronta, ce lo chiedono i cittadini, abbiamo uomini e donne in grado di dare un importante contributo per rilanciare Roma. E’ una Lega che a Roma è cresciuta tantissimo sul territorio tra la gente, è bello passeggiare per Roma e sentire i cittadini che vogliono la presenza della Lega. Qualcuno ci ricorda che la Lega diceva ‘Roma ladrona’, ma si tratta di una minima parte. La maggior parte ci chiede di aiutare Roma, il vento è cambiato. La gente guarda quello che uno che fa, non quello che uno dice”.