VIDEO | Congo, uccisi in un attacco l’Ambasciatore d’Italia Attanasio e il carabiniere Iacovacci

Mattarella: “La Repubblica italiana e' in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell'adempimento dei loro doveri professionali”

Vittorio Iacovacci e l'ambasciatore italiano Luca Attanasio. Credits: Ansa

Uccisi in Congo, in un vile attacco terroristico, l’Ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, 30 anni, che era in Africa da pochi mesi. Morto anche l’autista congolese. Ferito il capo delegazione Ue.

“E’ con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, e di un militare dell’Arma dei Carabinieri”, si legge in una nota del ministero degli Esteri. “L’ambasciatore e il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della MONUSCO – viene precisato -, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo”.

Innumerevoli messaggi di dolore da parte di politica e istituzioni riempiono le agenzie di stampa. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso il suo cordoglio per la morte dell’ambasciatore d’Italia: “Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta’ di Goma, uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista”, si legge nella nota pubblicata dal Quirinale. La Repubblica italiana e’ in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali – prosegue la nota -, nella quale il capo dello Stato condanna l’attentato.

“Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze piu’ sentite e la mia piu’ grande solidarietà”, ha concluso Mattarella.

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime “profondo cordoglio del Governo e suo per la tragica morte” del diplomatico italiano e del carabiniere. Il presidente del Consiglio e il Governo “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell’Arma dei Carabinieri”. La Presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il ministero degli Affari Esteri.

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: “Ho appena appreso, da poche ore, del vile attacco che ha visto perdere la vita di due servitori dello Stato, l’Ambasciatore nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, e del Carabiniere, Vittorio Iacovacci. Erano in Congo a svolgere una missione umanitaria per il programma alimentare mondiale. La nostra vicinanza e il nostro pensiero va prima di tutto alle loro famiglie. In queste ore sto rientrando in Italia, lascio il Consiglio degli Affari esteri per incontrare il presidente del Consiglio Draghi e metterci al lavoro. Stiamo attivando tutte le istituzioni competenti per arrivare il prima possibile alla verità”.

Un messaggio di cordoglio arriva anche dal Sen. Ricardo Merlo, presidente MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, Sottosegretario agli Esteri nel Conte 1 e nel Conte 2, che su Twitter scrive: “Attentato in #Congo, morti in un attacco l’ambasciatore italiano, Luca #Attanasio, e il carabiniere Vittorio Iacovacci. Dolore per la perdita di due servitori dello Stato. Solidarietà al corpo diplomatico e all’Arma dei #Carabinieri. Condoglianze alle famiglie delle vittime”.