Ungaro (Pd), “politica si impegni davvero contro cambiamento climatico”

“Lo deve alla nuova generazione in piazza con Greta oggi. Nostro dovere facilitare questa rivoluzione con professionalità, buone pratiche, regimi fiscali “verdi””

“ll cambiamento climatico è sotto gli occhi di tutti noi. E il 2019 è destinato ad essere per l’Italia il terzo anno più caldo di sempre. I mutamenti del clima hanno poi grandi conseguenze economiche, geopolitiche e strategiche. Penso ai milioni di profughi climatici nelle regioni meno fortunate del pianeta e al ripetersi di eventi naturali estremi che in un decennio secondo Coldiretti, solo all’agricoltura italiana, sono costati oltre 14 miliardi di euro. C’è però una nuova generazione che ha capito che non c’è alternativa se non quella della sostenibilità. E la politica deve farsene carico con azioni concrete. Il Partito Democratico, che ha proprio nel suo codice genetico la vocazione ambientale, si batte da sempre per raggiungere l’obiettivo di un’Italia e un’Europa più sociale, solidale e sostenibile. Oggi a piazza del Popolo, e in tante altre città italiane ed europee, migliaia di ragazzi che, come Greta Thunberg, ci chiedono di agire. Nostro dovere facilitare questa rivoluzione con professionalità, buone pratiche, regimi fiscali “verdi”. Così l’On. Massimo Ungaro, deputato del PD eletto nella circoscrizione Estero-Europa, componente della VI Commissione Finanze di Montecitorio, commentando l’incontro di Greta Thunberg con gli studenti a Roma.