Ungaro (Pd), “i sexy shop sono attività commerciali come tante altre”

Deputato Pd eletto nella ripartizione estera Europa: “No allo Stato padrone, bacchettone e paternalista! Lo Stato non deve infatti decidere sui costumi sessuali degli italiani”

On. Massimo Ungaro, Pd

“Grazie all’intervento mio e del collega Roberto Giachetti nelle Commissioni riunite Bilancio e Finanze poco fa a Montecitorio, anche i sexy shop potranno beneficiare delle agevolazioni per la promozione dell’economia locale nei piccoli comuni, come previsto dall’articolo 30 del DL Crescita in esame. Un emendamento così riformulato dopo un acceso dibattito lo permetterà. No allo Stato padrone, bacchettone e paternalista! Lo Stato non deve infatti decidere sui costumi sessuali degli italiani”. Così dichiara l’On. Massimo Ungaro, deputato del PD componente della VI Commissione Finanze, impegnato a votare gli emendamenti al DL Crescita.