Salvini: “Gli immigrati a bordo della Sea Watch? La Ue li mandi in Olanda e Germania, in Italia non entrano”

Matteo Salvini: “Metà immigrati ad Amsterdam, l'altra metà a Berlino. E sequestro della nave pirata. Punto". Attacca il Pd, “siete senza coscienza, fateli scendere”

Secondo Matteo Salvini, vicepremier leghista e ministro dell’Interno, il caso che riguarda ancora una volta la Sea Watch, che ormai da tempo è diventata una questione tutta politica, si potrebbe risolvere molto facilmente.

“L’Unione Europea vuole risolvere il problema Sea Watch? Facile – dice Salvini -. Nave olandese, ong tedesca: metà immigrati ad Amsterdam, l’altra metà a Berlino. E sequestro della nave pirata. Punto”.

Ecco la soluzione proposta dal ministro. Gli immigrati a bordo della nave vengano inviati in Olanda e in Germania. Perché tanto in Italia non entrano.

Attaccano i dem, ecco Graziano Delrio, capogruppo Pd alla Camera: “Il governo italiano sta agendo in palese violazione dei diritti umani, Salvini faccia sbarcare immediatamente i naufraghi della Sea Watch”. Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico: “Sui migranti Salvini continua a dipingersi come deus ex machina in salsa leghista, ma altro non fa che recitare una parte mal riuscita”.

La deputata del Pd, Giuditta Pini: “Il M5S e la Lega hanno salvato Salvini dal processo per sequestro di persona, perché dovrebbero farsi problemi a bloccare altre 42 persone sulla Sea watch? Ora la questione è passata a Strasburgo al Tribunale dei diritti umani”. E per quanto riguarda gli immigrati a bordo della nave, “fateli scendere”, conclude.

Certo, la coscienza. Fosse per quelli del Pd l’Italia dovrebbe accogliere mezza Africa. Ma con questo governo le cose funzionano diversamente. Per fortuna.