ROMANIA | Italiani all’estero, Vincenzo Moderno (MAIE): “Chi non ha ricevuto il plico elettorale può richiederlo all’ufficio consolare”

Vincenzo Moderno, coordinatore del MAIE in Romania, raccoglie le lamentele di alcuni italiani: “Diversi connazionali mi comunicano di non avere ancora ricevuto il plico elettorale, questo si deve anche al fatto che le buste siano state spedite attraverso posta ordinaria. Chi non ha ancora ricevuto il plico può richiedere il duplicato all’ufficio consolare”

Vincenzo Moderno, coordinatore MAIE Romania

Si avvicina la data del referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, previsto per i giorni 20 e 21 settembre.

Gli italiani nel mondo stanno già votando: molti di loro hanno già ricevuto il plico elettorale, tanti altri lo riceveranno nei prossimi giorni.

In alcuni casi, tuttavia, a causa dei ritardi con cui stanno lavorando le poste locali vista la pandemia in corso, non pochi connazionali rischiano di non ricevere affatto gli strumenti per poter esprimere il proprio voto.

Vincenzo Moderno, coordinatore del MAIE in Romania, raccoglie le lamentele di alcuni italiani: “Diversi connazionali mi comunicano di non avere ancora ricevuto il plico elettorale, questo si deve anche al fatto che le buste siano state spedite attraverso posta ordinaria e dunque probabilmente in più di qualche caso non giungeranno in tempo a destinazione”, spiega Moderno.

“Per questo – avverte – desidero comunicare a tutti i nostri iscritti AIRE con diritto al voto che se non hanno ancora ricevuto il plico a casa possono richiederne il duplicato all’ufficio consolare dell’Ambasciata d’Italia a Bucarest, per poter così votare entro il 15 settembre”.

Resto a disposizione di tutta la comunità italiana in Romania – conclude Vincenzo Moderno -, chiunque avesse bisogno di assistenza o anche di fare delle segnalazioni può scrivermi all’indirizzo email maieromania@maiemondiale.com”.