Roma, Virginia Raggi: “La destra ha voluto i campi rom, noi abbiamo iniziato a chiuderli”

Sullo stadio della Roma: “Se tutto sarà ok il progetto a Tor Di Valle va avanti. Montino vorrebbe lo stadio a Fiumicino? Gli piacerebbe...”

Virginia Raggi, sindaco di Roma, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “Gli scontri a Torre Maura sono causati da militanti di Casapound e Forza Nuova, sono bestie. Non ci sto alla narrazione di una città e un quartiere razzisti, sto dalla parte dei cittadini. C’è stata una scelta amministrativa sbagliata e non condivisa, per la quale sto già prendendo provvedimenti disciplinari”.

“La destra ha voluto i campi rom, noi abbiamo già iniziato a chiuderli. Stiamo procedendo con il bisturi per separare chi ha diritto e voglia di integrarsi nella comunità, da chi invece non ha né diritto né voglia e quindi da noi non riceverà nessun aiuto”.

“Gare deserte e cassonetti bruciati? Ogni volta che descriviamo questi episodi qualcuno ci prende in giro parlando di teorie complottiste come se fossero gli alieni che vengono sulla Terra, io questo muro di omertà lo rompo. Non sono io a dover dire se c’è un complotto o meno, io dico che ci sono dei fatti e vanno raccontati, con molta serietà, senza che ci ridano in faccia quando li raccontiamo”.

“Se pensiamo: ‘non si può dire perché altrimenti ci accusano di essere complottisti’, non facciamo altro che continuare a tirare su un muro di omertà. Non esiste al mondo che io non possa descrivere questi fatti perché devo avere paura che qualcuno mi accusi di essere complottista. Stiamo investendo 425 milioni di euro per sistemare le stazioni e i binari. Abbiamo chiuso il capitolo del debito, a partire dagli anni prossimi ci saranno 2 miliardi e mezzo di euro che saranno restituiti alla città. Prima i sindaci capaci facevano i debiti, oggi i sindaci inizieranno a restituire i soldi ai cittadini”.

Sullo stadio della Roma: “Se tutto sarà ok il progetto a Tor Di Valle va avanti. Io, pur non essendo tenuta, ho chiesto di fare dei supplementi d’indagine, delle verifiche ulteriori, proprio perché ho bisogno che quando si prende una decisione sia la decisione più giusta per la città e i cittadini. Finora queste verifiche hanno dato una serie di pareri positivi, se continuiamo a rimanere con questi pareri positivi non ho dubbi che si possa dire che si andrà in questa direzione. Montino vorrebbe lo stadio a Fiumicino? Gli piacerebbe…”.