Responsabilità e conseguenze per la partecipazione a casinò non AAMS

Il gioco online è uno dei settori che in questi ultimi mesi, complice anche la pandemia del coronavirus, ha visto incrementare il proprio giro d’affari

Smartphone, computer e rete internet sono riusciti nell’epica impresa di entrare in ogni settore della vita di ognuno di noi. Basta guardarsi poco indietro, solo un paio di decine di anni fa, per chiedersi come potessimo vivere senza una connessione perenne 24 ore al giorno.

Con l’avvento di abbonamenti sempre più economici, dispositivi alla portata di tutti e dalle dimensioni ridotte, oggi quasi ogni azione che si compie vede coinvolte la rete internet. Lavoro, shopping, pagamento di servizi e anche il modo con cui passiamo il tempo hanno una componente web al loro interno.

Proprio il gioco online è uno dei settori che in questi ultimi mesi, complice anche la pandemia del coronavirus, ha visto incrementare il proprio giro d’affari. Moltissime persone oggi giocano online alle proprio slot machine preferite, partecipano a tornei di poker o piazzano scommesse sportive. Quello del gioco online è un settore che da tempo ha smosso diversi stati nel creare una regolamentazione. Quest’ultima deve rappresentare un equilibrio tra la sicurezza del giocatore e delle entrate fiscali adeguate allo stato che autorizza gli operatori online.

In Italia la situazione che si è venuta a creare vede contrapposti i casinò con licenza italiana a quelli esteri, comunemente chiamati casino non AAMS. È quindi diventato un dilemma di molti capire quali possono essere tutti gli aspetti di aprire un conto e giocare su queste piattaforme che non sono dotate di licenza italiana.

La legalità dei casinò non AAMS

Il primo dubbio è sempre relativo alla legalità di queste piattaforme. È una domanda lecita ma spesso, per una errata impostazione culturale, molti italiani tendono a screditare tutto ciò che non sia “made in Italy”. Non fa eccezione il gioco online.

La regolamentazione italiana è molto particolareggiata e punta alla massima protezione del giocatore. A queste protezioni accoppia anche un regime fiscale molto oneroso con costi e procedure, per ottenere le licenze, molto elevati. Ci sono poi limiti anche sui fornitori dei giochi e sulle promozioni. Ogni aspetto è stato esaminato e regolamentato dall’ADM (ex AAMS). Questo fa risultare uno schema di regole molto restrittivo.

La soluzione di molti operatori è stata quella di scegliere delle regolamentazioni diverse. Licenze meno onerose e carichi fiscali decisamente più affrontabili. Giocare online su un casinò non AAMS non è quindi sinonimo di un sito illegale ma solo quello di giocare in casinò estero regolare. È un azione simile all’andare fisicamente a giocare al casinò in uno stato estero. Non è un caso che ci siano diversi casinò tradizionali a brevi distanze dai confini nazionali. Basti pensare a Montecarlo, Lugano o ai casinò di Portorose, in Slovenia, giusto una manciata di chilometri dalla città di Trieste.

Giocare in un casinò estero, sia fisico che online, non è vietato. Bisogna farlo presso un casinò legale, autorizzato e sicuro. Quando questa azione viene compiuta online è responsabilità del giocatore controllare la validità della licenza dell’operatore. Un casinò regolare non ha nessuna remora a mostrare le autorizzazioni di cui dispone per le quali può offrire il gioco d’azzardo online.

La tassazione e le conseguenze delle vincite nei casinò non AAMS

Uno dei punti più controversi quando si gioca online è la gestione del denaro. Effettuare un deposito è un’azione normale che non ha conseguenze, basta disporre di una banale carta ricaricabile. L’azione è più complessa quando si tratta di riscuotere. Specialmente qualora si debba incassare una somma rilevante, magari frutto di un jackpot in una slot oppure di una particolare e fortunata sessione a qualche gioco.

Questo è un problema del tutto sconosciuto a chi gioca sui casinò con licenza italiana. Le vincite che si ottengono su questi casinò hanno infatti le tasse assolte all’origine e il giocatore non deve preoccuparsi di nulla.

I casinò non AMAS invece propongono tavoli e giochi con limiti più elevati per le puntate. Va da sé che c’è una certa probabilità che si riescano a ottenere vincite anche di migliaia di euro. Magari ottenute da depositi iniziali poco più che modesti. Vedersi arrivare sul proprio conto corrente un bonifico internazionale di qualche migliaia di euro da un c/c di una azienda estera potrebbe quindi far allertare i sistemi di controllo fiscale italiani. Come deve comportarsi il giocatore?

In questo caso è responsabilità del giocatore tutelarsi e avere un giustificativo per i movimenti di denaro che compie con i casinò non AAMS. Alcune azioni che si possono mettere in atto sono:

  • Dedicare un apposito conto o carta ricaricabile, al gioco online in modo da non confondere i movimenti con quelli di attività quotidiane;
  • Aver sempre copia degli estratti conto o delle conferme via mail di conferma da parte del casinò dei depositi e prelievi effettuati;
  • Consultare un commercialista e inserire nella propria dichiarazione dei redditi una eventuale vincita fuori dal comune o comunque dichiarare l’eventuale saldo attivo delle attività di gioco ottenute nell’anno.

Azioni che sono più volte alla prevenzione che alla cura. Avere a che fare con l’Agenzia delle Entrate che questiona su qualche centinaio o poche migliaia di euro è un’esperienza abbastanza fastidiosa. È quindi responsabilità del giocatore dichiarare eventuali profitto ottenuti dal gioco online effettuato all’estero.

Tutelarsi dalle truffe online

Altra responsabilità che il giocatore deve assumersi quando sceglie un casinò straniero e quello di tutelarsi dalle truffe. Questo vuol dire adottare tutte le azioni necessarie per capire se ci si sta orientando verso una piattaforma legale e sicura. Del controllo della licenza abbiamo già accennato. A questa pratica minima va associato anche un controllo sui tipi di pagamento accettati e accertarsi che siano ben esposti tutti i contatti societari. Anche testare il servizio clienti prima di aprire il proprio conto di gioco può dare una buona idea del livello di professionalità.

Altro passo è quello di controllare le recisioni online del casinò che si sta valutando cercando opinioni su diversi e rispettabili siti web che si occupano dell’argomento. Al minimo dubbio è meglio scartare e passare al prossimo casinò online. La scelta sul mercato è ampia, non ce bisogno di intestardirsi con uno specifico sito.