Renzi: “Conte, Salvini e Di Maio? Sarebbe meglio mandarli al meteo”

“Hanno sbagliato tutte le previsioni economiche, forse si riferivano a quelle del tempo…”. “L’aria sta cambiando, governo a casa prima dei tre anni”

Matteo Renzi

Altro che cinque anni, il governo gialloverde andrà a casa molto presto. Ne è convinto Matteo Renzi, ex premier, il quale – intervenendo telefonicamente questa mattina al Morning Show di Radio Padova – ha detto: “Secondo me l’aria in politica cambia sempre, il clima è volubile e il consenso volatile. Si prendono delle cotte e degli innamoramenti che poi passano. Pensate quando noi abbiamo vinto le elezioni europee con il 40% e dicevano che per 30 anni ci troveremo Renzi davanti e poi invece dopo tre anni siamo andati a casa. Ho l’impressione che questi andranno a casa un po’ prima”.

“Il nemico di questo Governo – ha proseguito il senatore del Pd – non e’ l’opposizione di Renzi o del Partito Democratico, il nemico vero è la realtà”. Ma che significa? Presto detto: Salvini e Di Maio “hanno fatto un sacco di promesse, poi arriva la realtà e mostra che non è un anno bellissimo, che l’economia sta andando male e che questi il boom ce l’hanno in testa, nel senso che le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che spiegava che sarà un anno bellissimo, probabilmente si riferivano alle previsioni del tempo. Sarebbe meglio mandarli al meteo”.