REFERENDUM | Italiani all’estero, Foti (MAIE): “In Ecuador mobilitazione per il No”

“La nostra lotta è in salita, come succede spesso a tutto coloro che lottano per salvaguardare i diritti dei più deboli. Ma noi non molliamo. Se non pensiamo noi agli italiani all’estero chi ci pensa?”

“Se diminuisce il numero dei parlamentari eletti all’estero diminuisce la forza e la voce in Parlamento degli italiani nel mondo. Anche il MAIE Ecuador dunque si impegnerà con tutte le sue forze per informare e invitare i nostri connazionali a votare per il No nel Referendum Confermativo che si terrà il mese prossimo”. Lo dichiara in una nota Salvatore Foti, coordinatore MAIE Ecuador.

Votare No rende giustizia a tutte le nostre comunità che vivono all’estero e che già affrontano difficoltà ad essere ascoltati, figuriamoci senza rappresentanti. Il contesto in Ecuador, come in tutte le Americhe ancora colpite dal pieno della pandemia del Covid19, non è certo il migliore per lo sviluppo di una campagna referendaria. La nostra lotta è in salita, come succede spesso a tutto coloro che lottano per salvaguardare i diritti dei più deboli. Ma noi non molliamo. Se non pensiamo noi agli italiani all’estero chi ci pensa?”, conclude l’esponente del Movimento Associativo Italiani all’Estero.