Referendum, ultime ore di campagna elettorale: Renzi, Silvio e M5S

Matteo Renzi: “Con il referendum possiamo rendere più semplice il Paese”. Berlusconi, “se vince il Sì Renzi padrone dell’Italia”. Il M5S chiede confronto diretto col premier

Berlusconi ha detto che si deve andare all’estero se vince il Sì? “Sono vent’anni che il teatrino della politica sta dietro a queste battute. Con il referendum possiamo rendere più semplice il Paese. Le battute di Berlusconi le possiamo lasciare all’album dei ricordi”. Lo dice il premier Matteo Renzi a Otto e mezzo su La7. Berlusconi e’ pronto ad assumerlo all’isola dei famosi? “E’ una battuta di Berlusconi, ne ha fatte tante, penso che i cittadini siano piu’ interessati alla concretezza del quesito perche’ col quesito cambiano le cose, con le battute No”.

E’ battaglia a colpi di interviste e dichiarazioni stampa tra i sostenitori del Sì e quelli del No. Domenica si vota per il referendum costituzionale. Gli animi sono accesissimi e giornali e tv non parlano d’altro. Così fanno i politici. Renzi da Lilli Gruber ha detto che solo con il Sì si proietta l’Italia nel futuro. Non è d’accordo con lui Silvio Berlusconi, tra i sostenitori del No.
Per il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, “grazie al combinato disposto” della riforma costituzionale “con la riforma della nuova legge elettorale”, se alle prossime elezioni politiche vincesse il Pd, “un uomo solo, Renzi, diventerebbe il padrone dell’Italia e degli italiani”.

Berlusconi in un video spiega che se prevalesse il Si’, anche se “il centrodestra vincesse le elezioni politiche non potrebbe comunque governare perche’ il Pd si e’ assicurato in modo automatico il sessanta percento dei seggi al Senato, avendo tolto ai cittadini il potere di eleggere i senatori e avendolo affidato alle Regioni che, diciassette su venti, sono governate della sinistra”.

Intanto il M5S chiede un confronto diretto al premier. Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, esponente di spicco del Movimento 5 Stelle: “È stata una campagna piena di bugie da parte di Renzi ed è per questo che gli stiamo chiedendo un confronto in queste ultime 24 ore per smontargliele tutte”.

Venerdì Renzi chiuderà la campagna elettorale nella sua Firenze, il M5S la chiuderà a Torino.