Raggi o Giachetti, ecco come voteranno le prostitute romane

Raggi-Giachetti, cresce l’attesa nella Capitale in vista del ballottaggio che il prossimo 19 giugno stabilirà chi sarà il nuovo sindaco di Roma. Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, in questa ottica, hanno pensato di chiedere ad alcune prostitute rigorosamente italiane e romane che si pubblicizzano su internet chi hanno intenzione di votare al ballottaggio tra Raggi e Giachetti.

In base a questo sondaggio, tra le prostitute romane, in vista del prossimo ballottaggio Raggi-Giachetti in programma per il prossimo 19 giugno, regna l’incertezza più totale. Quasi tutte le donne contattate hanno riferito di non saper ancora per chi votare.

Una, astensionista, è stata categorica: "Ma che devo pure annà a votà? Ma facessero come gli pare, io la domenica non mi metto a truccarmi e a vestirmi per uscire e andare a votare. Ma chi se li fila". Un’altra è più titubante: "Chi voterò tra Raggi e Giachetti? Non lo so, dipende da come mi gira in quel momento. Magari voto uno dei due, magari annullo la scheda, magari ci disegno sopra qualcosa. Dipende cosa mi dice la testa in quell’attimo". Un’altra, invece, si è arrabbiata: "Per chi voto? Ma che te frega a te! Aho, ma che so domande da fare queste?". Solo una, non troppo convinta in realtà, ha manifestato la propria intenzione di voto: "Come si chiamano i due al ballottaggio? Raggi e Giachetti? Mah, dico ‘Giacchetti’".