Quagliariello (Ncd), ‘Berlusconi non può essere federatore centrodestra’

Gaetano Quagliariello, coordinatore del Nuovo Centrodestra, intervistato dal Corriere della Sera parla del centrodestra del futuro, e sottolinea: "Berlusconi non può essere il federatore". "La sua proposta mi sembra rivolta al mondo di ieri mentre è a quello di domani che dobbiamo guardare".

Sul futuro del centrodestra quindi l’ex ministro dice: "Se è una categoria etnica, come sembra dalle sue parole, non ha più senso". Il coordinatore del Ncd aggiunge: "Abbiamo proposto il presidenzialismo come complemento dell’architettura costituzionale, perché disegna due campi ma pone la sfida sui contenuti e non sulle appartenenze dichiarate". Entra nello specifico e sottolinea: "abbiamo presentato tre proposte che possiamo far diventare materia di governo: il semipresidenzialismo, la riforma della giustizia, un nuovo patto fiscale, la flat tax, che avvantaggi le famiglie".

Sempre sul futuro Quagliariello dice: "per costruire il pavimento comune del nuovo bipolarismo serve tempo" e, chiude "non basta il titolo di un quotidiano di un giorno per ricostruire quello che è andato perduto".