PSICHIATRA | “Aumentano i tentativi di suicidi, effetto – diretto o indiretto – della pandemia”

“Oggi le categorie dei lavoratori meno protette sono quelle che pagheranno il prezzo maggiore, dobbiamo giocare d'anticipo da questo punto di vista”

Il Prof. Maurizio Pompili, docente di psichiatria e suicidologia, è intervenuto su Radio Cusano Campus e sull’aumento dei suicidi dopo la crisi Covid ha detto: “Abbiamo avuto il sentore che il rischio di suicidio sta aumentando e potrebbe aumentare nei prossimi mesi”.

“Nel nostro ambito – ha spiegato – abbiamo registrato un aumento di tentativi di suicidi dovuti ad effetti diretti o indiretti di questa pandemia. Sono persone che già hanno una vulnerabilità dettata da altri fattori, a cui si aggiunge anche la criticità del momento”.

“Fortunatamente la maggior parte dei soggetti in crisi riesce a trovare delle alternative e ad allontanare l’idea del suicidio”.

“Sul fronte economico, dopo la crisi del 2008 in Italia c’è stato un aumento del 12% dei suicidi maschi. Oggi – conclude – le categorie dei lavoratori meno protette sono quelle che pagheranno il prezzo maggiore, dobbiamo giocare d’anticipo da questo punto di vista”.