PNRR | Di Maio: 1,2 miliardi di euro a sostegno dell’export italiano

“Soldi che consentiranno di finanziare progetti per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese con un focus sulla digitalizzazione e la sostenibilità”

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, in aula alla Camera, rispondendo ad un’interrogazione del M5s durante il question time, ha parlato di export e di made in Italy.

“Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza, la Farnesina ha promosso il rifinanziamento per 1,2 miliardi di euro del Fondo rotativo a sostegno delle imprese che operano sui mercati esteri, il cosiddetto ‘Fondo 394/81’, gestito dalla Simest. Queste risorse sono destinate alla concessione di crediti agevolati e per i cofinanziamenti a fondo perduto correlati ai crediti”.

“Esse – ha aggiunto – consentiranno di finanziare progetti per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese con un focus sulla digitalizzazione e la sostenibilità. Sono state inoltre previste premialità speciali a favore delle proposte che verranno presentate da parte di imprenditori del Sud, giovani e donne imprenditrici, in linea con le priorità trasversali del Pnrr”.

Vola il made in Italy oltre confine, nonostante la pandemia: “L’andamento molto positivo delle nostre esportazioni, ha portato con 332 miliardi nei primi otto mesi del 2021 a battere il record di 316 miliardi dello stesso periodo del 2019, che era stato l’anno record pre pandemia”.

“Questi risultati ci incoraggiano a proseguire sulla strada intrapresa con il patto per l’export. L’obiettivo e’ quello di rendere l’Italia ancora piu’ competitiva sui mercati internazionali e rafforzarne la crescita post pandemia”.