Patenti britanniche, Ungaro (IV): “Governo si impegna a trovare accordo entro fine anno”

“Il governo si impegna a definire l'accordo bilaterale con il Regno Unito entro la fine dell'anno o a prorogare per ulteriori 6 mesi la validità delle patenti britanniche per la circolazione sul territorio italiano”

“Sono soddisfatto che il Governo abbia accolto l’ordine del giorno che ho presentato al decreto-legge ‘Trasporti’ 121/2021 assieme ai colleghi eletti nella circoscrizione Europa On. Schirò (PD), On. Siragusa (Misto), On. Fusacchia (Misto) in merito al riconoscimento delle patenti britanniche in Italia, venuto meno a seguito della Brexit”. Così dichiara l’On. Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto nella circoscrizione Estero-Europa.

“Il governo si impegna a definire l’accordo bilaterale con il Regno Unito entro la fine dell’anno o a prorogare per ulteriori 6 mesi la validità delle patenti britanniche per la circolazione sul territorio italiano. In assenza di un accordo infatti, dal 1° gennaio 2022, le patenti conseguite nel Regno Unito non saranno più valide in Italia, obbligando migliaia di cittadini – italiani, europei, britannici – che si sono stabiliti nel nostro Paese a sostenere nuovamente l’esame della patente di guida, pagando per la seconda volta il prezzo della Brexit”.