Marò italiani all’estero, Usa si impegnano a sollevare questione con India

Roberta Pinotti, ministro della Difesa, è in queste ore in visita ufficiale a Washington, dove ha incontrato l’omologo statunitense Chuck Hagel, insieme al consigliere per la Sicurezza nazionale del presidente Obama, Susan Rice. Sul tavolo della discussione anche la vicenda che riguarda i due marò italiani ancora detenuti in India, dopo oltre due anni.

Pinotti ha sottolineato che la mancata soluzione del caso dei fucilieri di marina italiani mette a rischio le missioni anti-pirateria e lo stesso concetto di immunità funzionale dei militari che operano all’estero. Pinotti ha spiegato la linea del governo (internazionalizzazione e arbitrato) trovando la piena condivisione del ministro Hagel, il quale si è impegnato a sollevare la questione con il governo indiano.

Forza Italia, per voce del senatore Ambrogio Lettieri, si augura “che quella del ministro della Difesa Usa Hugel non vada inutilmente ad aggiungersi alle promesse fatte sino ad ora da altri esponenti europei, della Nato e dell’Onu e che il governo italiano trovi finalmente autorevolezza e coraggio per agire duramente al fine di riportare a casa Latorre e Girone".