MANOVRA 2019 | “Resto al Sud” accessibile anche agli italiani all’estero: finanziamenti fino a 200mila euro

Finanziamenti costituiti per il 35% da erogazioni a fondo perduto, e per il 65% da un finanziamento a tasso zero da restituire in 8 anni

La misura “Resto al sud”, rappresenta un importante incentivo economico per chi abbia intenzione di trasferirsi e fare impresa nelle regioni del mezzogiorno.

L’On. Elisa Ragusa, M5S, in una nota spiega che questa misura, accessibile anche agli italiani all’estero che intendano rientrare in Italia, prevede finanziamenti fino a 50 mila euro (200 mila euro per le società) costituiti per il 35% da erogazioni a fondo perduto, e per il 65% da un finanziamento a tasso zero da restituire in 8 anni.

“Con la Manovra 2019 – sottolinea la parlamentare – abbiamo ampliato la platea dei beneficiari “Resto al Sud”, elevando da 35 a 45 anni l’età massima dei destinatari della misura ed estendendo le agevolazioni alle attività libero professionali. Più persone potranno quindi accedere alle agevolazioni”.

Un’ottima occasione – conclude l’Onorevole pentastellata – per i nostri connazionali sparsi per il mondo che intendano tornare in Italia a fare impresa, in una delle regioni del mezzogiorno”.