Legge di Bilancio, Renzi a Di Maio e Salvini: “Fermatevi e ragionate se potete”

“Abbassate subito al 2.1% il deficit. Fate le tre misure che abbiamo lanciato per famiglie, lavoro, immobiliare. Gli effetti saranno immediati”

Matteo Renzi

Secondo Matteo Renzi “nel governo il clima sta cambiando”. Il senatore Pd osserva: “Da quando i grillini hanno votato il condono edilizio, nessuno parla piu’ di onesta’ e di ambiente”, “noi continueremo a criticare il Governo ma a offrire per ogni critica un’alternativa”.

A Di Maio e Salvini l’ex premier dice “fermatevi. E ragionate, se potete. L’Italia vale più del vostro orgoglio. Ora è il momento della saggezza”.

“Salvini e Di Maio hanno scelto una linea di politica economica suicida per l’Italia – denuncia Renzi – e i mercati stanno presentando il conto, ma lo paghiamo noi cittadini”. Poi attacca: “Lo spread a 320 significa che il prossimo anno avremo 6 miliardi di euro in più di interessi sul debito: tre volte il Canone Rai, due volte l’Imu sulla prima casa, quanto la cifra aggiuntiva stanziata per il finto reddito di cittadinanza. Lo spread così alto farà danno alle famiglie, alle imprese, ai risparmiatori delle banche, agli artigiani”.

E al governo gialloverde: “Abbassate subito al 2.1% il deficit. Fate le tre misure che abbiamo lanciato per famiglie, lavoro, immobiliare. Gli effetti saranno immediati: lo spread si dimezza, le tasse scendono. E a chi dice: perché non lo avete fatto voi? Perché quando eravamo al Governo noi lo spread era a 100. Il pasticcio è nato quando Salvini e Di Maio hanno iniziato a fare a pugni con l’Europa. E soprattutto a fare a pugni con la logica”.