Italiani nel mondo, Nissoli (Fi): 20 e 21 settembre si vota per il referendum costituzionale anche all’estero

“Il taglio dei parlamentari, per quanto concerne la Circoscrizione estera, ridurrà la rappresentanza da 18 a 12, che continueranno a rappresentare gli italiani che vivono in tutti i continenti”

“Ormai è certo: il referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari si svolgerà a settembre. La Camera dei Deputati ha approvato oggi la legge sulle elezioni che fissa nel 20 e 21 settembre 2020 i giorni per lo svolgimento del referendum costituzionale, elezioni amministrative e regionali”. Lo dichiara in una nota l’on. Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia eletta nella Circoscrizione estera – Ripartizione Nord e Centro America.

“Anche all’estero saremo chiamati a votare per il referendum, con il consueto, un po’ obsoleto, metodo per corrispondenza. Il taglio dei parlamentari, per quanto concerne la Circoscrizione estera, ridurrà la rappresentanza da 18 a 12, che continueranno a rappresentare gli italiani che vivono in tutti i continenti. Peccato, la riforma avrebbe dovuto ristabilire l’equilibrio e la parità nei criteri di rappresentanza tra i cittadini, invece non lo ha fatto, i residenti all’estero aumentano e la rappresentanza diminuisce”.