Italiani nel mondo, giovani marchigiani all’estero ricevuti a Palazzo delle Marche

15 da Canada, Brasile, Argentina, Uruguay incontrano i consiglieri regionali. "Siete la continuità dei vostri avi marchigiani”

Sono stati ricevuti a Palazzo Marche dal presidente del Consiglio regionale, Dino Latini, e dai consiglieri Mirko Bilò, Romano Carancini, Carlo Ciccioli, Maurizio Mangialardi e Giacomo Rossi quindici giovani tra i 18 e 35 anni residenti all’estero che partecipano all’ “Educational tour”, iniziativa prevista dal Piano annuale di Giunta regionale riferito al settore dei marchigiani nel mondo.

“Siete la continuità dei vostri avi marchigiani – ha affermato il presidente Latini rivolgendosi ai giovani – e ne serbate i valori di civiltà, generosità e genialità”. Considerazione condivisa anche dagli altri consiglieri che hanno ricordato anche “il senso di una comunità coraggiosa, quella marchigiana, che ha saputo e sa ancora affrontare sfide ardue e faticose”.

Il tour nelle Marche, della durata complessiva di due settimane e oramai prossimo al termine, è finalizzato alla conoscenza e alla promozione del territorio a favore dei giovani discendenti di marchigiani all’estero che non sono mai stati nelle Marche.

I quindici giovani partecipanti provengono da Canada, Brasile, Argentina e Uruguay e, attraverso questa esperienza, hanno la concreta possibilità di riscoprire le radici marchigiane ereditate dai loro antenati, avvicinandosi a settori di interesse, come il turismo e l’imprenditoria, e attivando importanti contatti funzionali anche ai loro studi e alle loro future professioni. Il progetto si articola anche in attività di apprendimento della lingua italiana, visita a località turistiche, al museo dell’emigrazione marchigiana di Recanati e, appunto, a diverse realtà produttive.