Italiani all’estero, Giacobbe (Pd) scrive a Conte su ricongiungimento coppia bi-nazionali

“Nella missiva si chiede di aggiungere questa categoria alle esenzioni fin qui già predisposte per permettere ad una cittadina o ad un cittadino italiano di ricongiungersi al nucleo familiare”

Il Senatore eletto all’estro del Pd Francesco Giacobbe scrive al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sui casi di ricongiungimento coppie bi-nazionali.

“Con la chiusura delle frontiere a febbraio (quelle Extra Schengen in particolare) i componenti di migliaia di coppie binazionali non sposate, ed in alcuni casi anche sposate, in procinto di esserlo, con bambini o con gravidanze in corso, sono rimasti bloccati in diversi Paesi ed impossibilitati a viaggiare. Componenti della stessa famiglia hanno vissuto questi mesi difficili lontani l’uno dall’altro, spesso completamente tagliati fuori non avendo alcuna possibilità di ricongiungersi”.

“Nella lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri Conte ed ad altri Ministri competenti, il Senatore Giacobbe vuole portare all’attenzione del Governo il caso di migliaia di coppie in queste situazioni – si legge in una nota -. Nella missiva si chiede di aggiungere questa categoria alle esenzioni fin qui già predisposte per permettere ad una cittadina o ad un cittadino italiano di ricongiungersi al nucleo familiare”.

“Alcuni Governi di Paesi dell’Unione Europea si sono già mossi o si stanno muovendo in tal senso. L’obiettivo della lettera del Senatore Francesco Giacobbe è la speranza che anche l’Italia si possa muovere in questa direzione. Il Senatore a chiusura ha ringraziato il Governo ed il Presidente del Consiglio dei ministri per l’attenzione che hanno avuto in questi mesi per i nostri concittadini nel Mondo augurandosi che si possa tornare al più presto alla tanto sperata normalità”.