FOTO | Italiani all’estero, Massimo Romagnoli (MdL) ha festeggiato a Bruxelles i suoi 20 anni in politica

La serata di gala, attraverso la proiezione di filmati e foto, ha premesso di ripercorrere i 20 anni di impegno politico-imprenditoriale dell’onorevole ed il suo percorso di vita

Come preannunciato, si è svolta ieri la serata di gala per i 20 anni in politica dell’onorevole Massimo Romagnoli, fondatore e presidente del Movimento delle Libertà.

L’evento che ha avuto luogo presso l’Hotel Steigenberger, in uno dei quartieri più esclusivi di Bruxelles, ha costituito l’occasione per l’On. Romagnoli di ritrovare tanti amici e simpatizzanti giunti nel cuore del Belgio da ogni parte d’Europa – nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria e al blocco delle auto -, ma anche un momento per procedere a riflessioni di natura politico e imprenditoriale e valutare iniziative da intraprendere per il futuro.

La serata di gala, attraverso la proiezione di filmati e foto, ha premesso di ripercorrere i 20 anni di impegno politico-imprenditoriale dell’onorevole ed il suo percorso di vita. Il programma, che si è rivelato ricco ed articolato, ha previsto l’alternanza di momenti ludici e impegnati.

I gentili ospiti hanno cenato nelle splendide sale dello Steigenberger Wiltcher, sono stati accompagnati dalle note dell’artista Marylin S. Joy, dall’esibizione al piano dell’artista Aksinja Xhoja e dai numeri dell’illusionista Nadir Mura. La serata è stata presentata dalla nota conduttrice televisiva Ambra Lombardo.

Una serata piena di emozioni, luci e ricordi

L’onorevole Romagnoli nel suo discorso, che è durato 30 minuti, non ha dimenticato di ringraziare uno per uno tutti gli invitati. Vicino a tutti gli invitati e solare come sempre ha saputo dare un tocco magico alla serata.

A conclusione dell’evento, un emozionato Massimo Romagnoli ha dichiarato: “E’ stata una bellissima serata, un momento di aggregazione sociale che ho voluto celebrare con tutti i miei amici, la mia famiglia, i miei collaboratori, con quelli che mi sono stati vicini in questi anni di “battaglia” politica e che mi hanno sostenuto con sincero affetto”.

“Aver ricordato con loro il mio ventennale impegno politico, che non si arresta ma che continua in vista di nuovi traguardi e progetti, costituisce per me motivo di grande orgoglio ed uno stimolo”.

L’onorevole ha concluso ringraziando nuovamente tutti coloro che sono intervenuti, chi lo ha sostenuto nel corso degli anni, contribuendo alla sua crescita umana e professionale, nonché alla formazione dell’uomo politico che è oggi.

Da ultimo, ha voluto ricordare che “nella vita si può sempre apprendere e migliorare” e che “se vuoi cambiare il mondo, prova prima a migliorare te stesso, perché se il passato è impossibile da mutare, possiamo, invece, certamente cambiare e migliorare il nostro futuro”.