Esplosione a Parigi, morti e feriti: c’è anche un’italiana, è grave [VIDEO]

Il console italiano è atteso in ospedale dall'italiana ferita per accertarsi delle sue condizioni. Tutto sarebbe stato causato da una fuga di gas

Quattro persone sono rimaste uccise nell’esplosione avvenuta per una fuga di gas in una panetteria in rue de Trevise, nei pressi dell’Opera’. Due delle vittime sono vigili del fuoco. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Christophe Castaner. Inoltre, altre 8 persone sono rimaste ferite in modo grave e 28 in modo lieve. Tra i feriti anche un’italiana.

Ci sono anche due italiani tra i 36 feriti (bilancio ancora provvisorio) dell’esplosione avvenuto oggi in un panificio di Parigi. Si tratta di Valerio Orsolini, giornalista e inviato di ‘Carta bianca’ che è stato già medicato e ora sta bene, e di una nostra connazionale che starebbe in gravi condizioni. Il console italiano è atteso in ospedale dall’italiana ferita per accertarsi delle sue condizioni.

Orsolini dalla sua stanza d’albergo, di fronte al panificio, ha filmato la scena dell’esplosione: “Mi è esplosa in faccia“, ha detto nel racconto che accompagna le immagini.

L’esplosione è avvenuta intorno alle 9 di mattina in un edificio del quartiere turistico dei Grands Boulevards, vicino al museo Grévin, in cui era in corso un intervento dei pompieri per una fuga di gas. La strada è ricoperta di vetri e macerie, finestre e vetrine di alcuni edifici e negozi sono state spazzate via e ci sono alcune auto ribaltate o completamente distrutte e carbonizzate a causa dell’esplosione.

Soccorsi dopo l’esplosione

Lo scoppio si è verificato “quando delle persone erano per strada e i pompieri all’interno” dell’edificio, ha spiegato il ministro dell’Interno francese Cristophe Castaner, che si è recato sul posto. Come lui vi si sono recati anche il premier Edouard Philippe e la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo.

Il tutto mentre dall’altra parte di Parigi i gilet gialli cominciavano a raccogliersi davanti al ministero dell’Economia e delle Finanze, nella zona est della città, per una nona giornata di mobilitazione nazionale.

Nell’area dell’esplosione vi sono diversi hotel, in alcuni dei quali avevano trovato alloggio diversi giornalisti di testate televisive italiane impegnati nella copertura della protesta dei gilet gialli.

Esplosione a Parigi, decine i feriti

Anche tre vigili del fuoco, secondo quanto riportano i media francesi, sarebbero rimasti feriti. Per la polizia una fuga di gas sarebbe all’origine della deflagrazione e del successivo incendio che ha distrutto il pianterreno del palazzo nel cuore della capitale francese, in allerta per la nuova manifestazione dei Gilet gialli. Le autorita’ hanno chiesto di evitare la zona per permettere il passaggio dei soccorsi.

Al momento sono circa 200 i pompieri dispiegati ed è stato istituito un ampio perimetro di sicurezza. Poco lontano dal luogo dell’esplosione, intorno alle 9.45 venivano curate sul posto decine di persone ferite, in particolare alla testa, e nei dintorni diversi turisti venivano evacuati dagli hotel.