Della Valle, ‘Renzi vuole tutto. Mattarella lo mandi a casa’

Il piano anti-tasse? "Slogan elettorali". La riforma della Rai? "Prendersi la tv gli è necessario". In una lunga intervista al Fatto Quotidiano, l’imprenditore Diego Della Valle accusa il presidente del Consiglio Matteo Renzi di soffrire di "bulimia" per il potere e invita il presidente della Repubblica Mattarella "a formare un nuovo esecutivo composto da persone che sanno le cose".

"Da parte della maggioranza della classe dirigente – afferma il signor Tod’s – c’è un silenzio preoccupante per la democrazia. Molte di queste persone sono costrette ad allinearsi al diktat del premier ‘O con me o contro di me’. Tanti, immagino, faticano a esporsi. C’è una gran voglia, da parte di chi guida il Paese, di prendere in mano tutto il potere per governare come meglio gli pare. Chi tace di fronte a una situazione così grave diventa complice di questi sistemi".

"Mi preoccupa – aggiunge Della Valle – l’approssimazione con cui un presidente del Consiglio, che non ha l’esperienza necessaria, guida un Paese con problemi molto più grandi di lui. Non dimentichiamo cosa faceva fino a un anno fa. Senza nulla togliere al mestiere di chi amministra il territorio, tra decidere i sensi unici di una città e la politica economica di un Paese, ce ne passa".