CORONAVIRUS | Salento, dei 77 positivi 41 hanno contratto l’infezione all’estero

I Comuni in cui e' registrato il maggior numero di casi sono Lecce e Poggiardo, con 10 e sei positivi ciascuno. Nel Salento le piu' colpite sono state le donne che rappresentano il 51 per cento del totale dei casi di contagio da coronavirus

Dei 77 positivi al coronavirus conteggiati in Salento, 41 hanno contratto l’infezione all’estero. È quanto emerge dal report della Asl di Lecce che analizza l’andamento epidemiologico nei paesi della provincia salentina raffrontando i dati dal 29 febbraio scorso a oggi.

I Comuni in cui e’ registrato il maggior numero di casi sono Lecce e Poggiardo, con 10 e sei positivi ciascuno. Sono 22 invece, uno in meno rispetto all’aggiornamento della scorsa settimana, i comuni in cui dall’inizio dell’emergenza sanitaria a oggi non si sono registrati casi di contagio da coronavirus.

Si tratta di Acquarica del Capo – Presicce, Giuggianello, Alessano Martignano, San Cassiano, Andrano, Montesano Salentino, Secli’, Botrugno, Morciano di Leuca, Spongano, Castrignano de’ Greci, Ortelle, Surano, Castro, Palmariggi, Tiggiano, Corsano, Patu’, Tuglie, Diso e Ruffano.

Nel Salento le piu’ colpite sono state le donne che rappresentano il 51 per cento del totale dei casi di contagio da coronavirus.

“Ricordiamo l’importanza dell’obbligo dell’autosegnalazione per chi arriva in Puglia da altre regioni italiane o dall’estero, strumento utile per le attivita’ di testing-tracing-tracking del nostro dipartimento di Prevenzione”, dichiara Fabrizio Quarta, direttore dell’Unita’ operativa complessa di Epidemiologia e statistica della Asl Lecce. E aggiunge: “Tra il 23 luglio e il 6 agosto sono stati 65mila i moduli di autosegnalazione inviati al dipartimento di Prevenzione dall’Italia e dall’estero, su un totale di 120mila moduli pervenuti dall’inizio della pandemia”.