COMITES BRUXELLES | Romagnoli (MdL): “Mi interessa risolvere i problemi degli italiani all’estero”

“Mi sono candidato non per il titolo, quello non mi serve, anche perché ne ho già tanti. La mia candidatura e’ stata studiata per dare risposte alla comunità”

On. Massimo Romagnoli, presidente del Movimento della Libertà

“Lo scorso 13 gennaio 2021 hanno avuto luogo nella sede del comites di Bruxelles le elezioni del Presidente. In una clima di collaborazione tra tutti i componenti del comites, è stata eletta presidente Alessandra Buffa. Il presidente del Movimento delle Libertà, On. Massimo Romagnoli, è soddisfatto della scelta, anche se sofferta, tesa proprio a dimostrare la totale apertura e piena collaborazione”. E’ quanto si legge in una nota targata MdL.

“Quello che a me interessa – ha spiegato Romagnoli – e’ poter risolvere le problematiche degli italiani all’estero. Mi sono candidato non per il titolo, quello non mi serve, anche perché ne ho già tanti. Ma ripeto, la mia candidatura e’ stata studiata per dare risposte alla comunità. Occorre una sede aperta del comites, che le commissioni funzionino, che alla fine del 2026 nessuno possa dire cos’è il comites. Aumentare l’affluenza al 30% è un altro dei nostri obiettivi. Far sentire gli italiani protagonisti e protetti. Il nostro gruppo lavorerà continuando quello che da anni fa, andare tra la gente non soltanto a Bruxelles ma in tutta la circoscrizione. Questo sarà lo spirito vincente”, conclude il presidente MdL, consigliere del Comites di Bruxelles.