Cina, a scuola più educazione sessuale

Il preservativo è il metodo anticoncezionale preferito dall'83% degli intervistati: percentuale in crescita. Ma gravidanze indesiderate rimangono un problema

Lo dice un rapporto della China family planning association, redatto basandosi su un sondaggio esteso a 18mila studenti e studentesse liceali. Secondo il documento, il 60% degli intervistati ha dichiarato di usare il preservativo nell’ultimo rapporto sessuale prima del sondaggio. Il preservativo e’ il metodo anticoncezionale preferito dall’83% degli intervistati: percentuale in crescita parallelamente all’aumento del sesso prematrimoniale nel Paese.

Le gravidanze indesiderate rimangono pero’ un problema di rilievo: una ragazza su dieci ha dichiarato di essere rimasta incinta almeno una volta, mentre il 3,2% ha avuto piu’ di una gravidanza. Gli esperti contattati dal quotidiano ‘China Daily’ hanno spiegato che il governo cinese ha intenzione di aumentare la sensibilizzazione su metodi contraccettivi a lungo termine, come la spirale, con l’obiettivo di contenere il rischio di gravidanze indesiderate.

Nel frattempo l’educazione sessuale arriva anche dal basso, attraverso ad esempio un’account WeChat specifico sul tema, gestito da studenti del liceo.