Chiuso l’accordo tra Renzi e Calenda. Ungaro (Iv): “Avanti con l’Agenda Draghi”

Per Ungaro "Agenda Draghi significa riforme strutturali per rilanciare la produttività e quindi l’occupazione, a partire dai giovani e dalle donne”

Renzi e Calenda
Renzi e Calenda

Stretto l’accordo tra Azione di Carlo Calenda e Italia Viva di Matteo Renzi. Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto nella ripartizione estera Europa, commenta così: “L’alleanza tra Italia Viva e Azione per le politiche del 2022 porta in Italia il progetto di Renew Europe, la famiglia politica di cui siamo entrambi parte da tempo in Europa. Insieme chiederemo il voto agli italiani per una prospettiva riformista e liberaldemocratica ancorata sull’Agenda Draghi, una visione per il nostro Paese alternativa al bipopulismo della destra e del M5S”.

Per Ungaro “Agenda Draghi significa riforme strutturali per rilanciare la produttività e quindi l’occupazione, a partire dai giovani e dalle donne. Agenda Draghi significa riaffermare con forza la vocazione europeista dell’Italia, la nostra presenza nella NATO, il nostro sostegno all’Ucraina e la difesa della nostra democrazia dalle interferenze di autocrazie ostili”.

“Ringrazio Matteo Renzi per la sua generosità – conclude – e faccio a Carlo Calenda e a tutti noi i migliori auguri per la campagna elettorale. Riportiamo serietà e competenza nelle istituzioni”.