CARCERE | Crimi (M5S): “La mozione di sfiducia contro Bonafede è una follia”

La scarcerazione dei boss per il Covid-19 è "una cosa tremenda. Ma sono decisioni che hanno preso i giudici e noi abbiamo sempre parlato dell'autonomia della magistratura”

“Questa mozione è una follia è questo è l’unico Paese al mondo da ricostruire in cui si cerca di buttare giù il governo”. Così, intervistato dal Corriere della Sera, il leader M5S Vito Crimi.

Sull’ipotesi che Bonafede non abbia più voluto al Dap l’ex pm Di Matteo per non scontentare i boss, sottolinea: “Questa cosa l’ha smentita lo stesso Di Matteo”.

La scarcerazione dei boss per il Covid-19 è “una cosa tremenda. Ma sono decisioni che hanno preso i giudici e noi abbiamo sempre parlato dell’autonomia della magistratura. Alfonso Bonafede ha un tale rispetto dei magistrati di sorveglianza che non è mai intervenuto, come in passato avrebbero fatto altri, per influenzarne le decisioni”.

E sul decreto per riportarli in carcere al quale sta lavorando il titolare della giustizia afferma: “Una rivalutazione da parte dei magistrati deve essere fatta, noi chiediamo che sia fatta subito”.