BOOM di birra made in Italy nello Stivale, meno importazioni dalla Germania

Attorno al mondo della birra nascono anche nuove figure professionali, come il "sommelier delle birra" che conosce i fondamentali storici dei vari stili di birre

Spopola il boccale di birra made in Italy nello Stivale, tanto che in 10 anni c’è stato un aumento di birra artigianale italiana per un +535%. Oggi, inoltre, calano del 31% le importazioni dalla Germania.

Secondo Coldiretti è il segnale di un’avanzata dei boccali Made in Italy, grazie anche a una rete di micro birrifici artigianali passati dai 113 del 2008 ai 718 del 2017 con un progresso, appunto, di oltre il 535% nel decennio e una produzione stimata attualmente in 50 milioni di litri.

Attorno al mondo della birra nascono anche nuove figure professionali, come il “sommelier delle birra” che conosce i fondamentali storici dei vari stili di birre. Aromatizzata alla canapa o al carciofo, alle visciole, al radicchio rosso tardivo Igp o al riso, il boccale di birra Made in Italy è per tutti i gusti.

La birra piace a quasi 1 italiano su 2 (dati Istat). Nell’ultimo anno tanta innovazione nel settore, in Italia. Oltre a contribuire all’economia, la birra artigianale rappresenta anche una forte spinta all’occupazione soprattutto tra gli under 35 che sono i piu’ attivi nel settore con profonde innovazioni.

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, PER TE CONTENUTI ESCLUSIVI

Il fenomeno dei birrifici artigianali si e’ sviluppato negli ultimi vent’anni soprattutto in Lombardia (249 aziende), Veneto (134) Piemonte (127), Toscana (112), Emilia Romagna (111) e Lazio (104).