Australia, Di Biagio (Cp): Norma ad personam per non fare candidare Cossari

"A tutti coloro che si erano preoccupati dico di stare sereni, Joe Cossari, per motivi personali che rispetto e che condivido, ha deciso di non concorrere a queste elezioni”

Joe Cossari

“Voglio fare chiarezza una volta per tutte sulla vicenda che tanto clamore ha suscitato in Australia e cioè la candidatura dell’amico Joe Cossari”. Lo dice in una nota il senatore Aldo Di Biagio, Civica Popolare, la lista di Beatrice Lorenzin.

“A Cossari, proprio perchè storico ed importante punto di riferimento della nostra comunità italiana in Australia, su sua richiesta era stata data la disponibilità a candidarsi nella lista “Civica Popolare”, contenitore politico che senza ipocrisia si richiama alla nobile tradizione popolare e riformista.

Gli era stata data la disponibilità consapevoli del fatto che in virtù di una norma palesemente incostituzionale approvata alla Camera, gli sarebbe stato contestato come causa di incandidabilità l’aver ricoperto la carica di consigliere comunale nella citta di Melbourne”.

“Una norma – continua Di Biagio – contro la quale da destra e da sinistra vi era stata una levata di scudi in quanto certificava una palese diseguaglianza tra il cittadino italiano residente in Italia e quello residente all’estero”.

Secondo il senatore eletto nella ripartizione estera Europa “la candidatura di Cossari avrebbe rappresentato la leva per sollevare in ambito giudiziario la questione di legittimità costituzionale della norma in oggetto e risolvere in questo modo il problema lamentato da tutti e dico da tutti. Una norma che ad oggi risulta essere la norma ad personam contro Cossari, unico a non potersi candidare”.

Sen. Aldo Di Biagio, Civica Popolare

“Mi sarei quindi aspettato che vi fosse una condivisione di questa battaglia di giustizia da parte di quegli stessi esponenti che avevano pubblicamente criticato e auspicato l’eliminazione di questa norma, consentendo così a Cossari di partecipare alla competizione elettorale. E’ accaduto invece che gli stessi che si erano scagliati contro l’approvazione di questa norma hanno subito minacciato ricorsi contro la sua candidatura, forse spinti come al solito da meri interessi di parte, arrivando addirittura ad indicarmi come colui che avrebbe indirizzato Joe Cossari verso questa scelta. Mentre la verità è che la lista Civica Popolare era pronta ad accogliere Cossari per consentirgli di portare avanti la sua battaglia di giustizia e di democrazia”.

“A tutti coloro che si erano preoccupati dico di stare sereni, Joe Cossari, per motivi personali che rispetto e che condivido, ha deciso di non concorrere a queste elezioni. Lo ringrazio, a lui per la sua persona e per la sua storia va la nostra più profonda stima. Resta solo l’amarezza – conclude Di Biagio – per una vicenda in cui alla fine hanno perso gli italiani all’estero e abbiamo perso tutti”.